Assemblea dei Soci del 11 maggio 2019

Sabato, 11 Maggio 2019

Bilancio 2018, nomina di 5 nuovi soci e del presidente dell'assemblea candidatura alla carica di presidente della Fondazione

Si è tenuta ieri l'Assemblea dei soci della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena per esaminare il bilancio consuntivo del 2018, che al termine dei lavori è stato approvato all'unanimità.
Il Presidente Guido Pedrelli ha ricordato che l'azione della Fondazione nel 2018 si è svolta in un contesto di particolare difficoltà, a seguito delle note vicende che hanno coinvolto la banca conferitaria; è stato necessario assumere decisioni di rilievo sostanziale per porre le basi necessarie ad un progetto di ripartenza della Fondazione. Fra queste il Presidente ha ricordato la cessione della partecipazione bancaria, il diverso impiego del patrimonio esistente finalizzato a generare ricavi certi per garantire la continuità dell'ente e dell'attività istituzionale.
Parallelamente la Fondazione si è impegnata ad ottenere un effetto moltiplicatore dei fondi erogati, stimolando le energie e la progettualità dei soggetti pubblici e di quelli privati senza scopo di lucro. Nel 2018 la Fondazione ha consolidato l'attività di coordinamento con le altre Fondazioni filantropiche del territorio in merito a obiettivi perseguiti e azioni intraprese svolgendo un ruolo di collettore di importanti risorse economiche e progettuali.
Complessivamente sono stati attuati interventi Istituzionali per circa 1 milione di euro con risorse proprie, rese disponibili da Crédit Agricole Italia, grazie al riconoscimento del ruolo significativo della Fondazione nei rapporti con la realtà locale di riferimento, e assegnate dall'«Associazione tra Fondazioni di origine bancaria dell'Emilia-Romagna».
In generale, le erogazioni si sono articolate nell'ambito degli specifici settori di intervento per offrire un contributo alla crescita culturale, sociale ed economica del territorio di riferimento.
Particolare attenzione è stata riservata alle richieste che provenivano dall'ambito sociale con interventi a favore dell'assistenza agli anziani e dell'inserimento lavorativo. Per la scuola sono stati sostenuti progetti educativi finalizzati a scopi di alto valore culturale e sociale ed è stato confermato l'impegno per assicurare servizi e un'efficace organizzazione dell'attività didattica e delle iniziative promosse dal Campus universitario cesenate. Nell'ambito culturale sono state sostenute importanti manifestazioni musicali, convegnistiche e iniziative di restauro di beni storico-artistici della città. Un contributo significativo è stato infine assicurato per l'acquisto di attrezzature sanitarie a favore dell'ospedale Bufalini.
L'Assemblea, dopo alcuni interventi dei Soci, ha espresso parere favorevole al bilancio consuntivo dell'esercizio 2018, approvato dal Consiglio Generale il 12 aprile 2019.
Inoltre, l'Assemblea ha eletto cinque nuovi soci e confermato due soci giunti alla scadenza del primo mandato. I nuovi soci sono:
Mario Alai, professore associato di Filosofia Teoretica all'Università di Urbino e membro di Accademie, società e comitati scientifici nel settore di competenza;
Alice Alessandri, imprenditrice, co-fondatrice della società di consulenza e formazione Passodue che opera nel campo della vendita e del marketing etici;
Barbara Capellini, responsabile delle attività del poliambulatorio medico polispecialistico Kimeya, di cui è stata ideatrice e Presidente dell'associazione Insieme per Crescere che opera in progetti di prevenzione e educazione nelle scuole del territorio romagnolo;
Luca Lorenzi che per Unicredit è stato Responsabile del Territorio Centro Nord, dal 2016 è stato Amministratore Delegato di Banca Agricola Commerciale e vicepresidente di San Marino Life e dal 2018 è consigliere di ART-ER, società della Regione Emilia-Romagna, operante a sostegno dell'innovazione tecnologica delle imprese;
Cesare Soldati è socio amministratore della Fil-Mec sas di Soldati Walther & C. che opera nel settore merceria, filati e accessori per l'abbigliamento con sede a Cesena, Presidente di Confesercenti Cesenate e membro della Presidenza Regionale e Nazionale di Confesercenti.
I soci rinnovati sono:
Giovanni Baldacci, Presidente Confcommercio di Longiano e Presidente del Gruppo Arca S.p.A. che gestisce le insegne A&O, Famila, Svelto A&O, cash&carry C+C e Dpiù in Romagna e Marche.
Claudio Vicini, Direttore del Dipartimento Testa-Collo (DTC) della AUSL della Romagna che è l'articolazione organizzativa aziendale preposta al coordinamento dell'attività di 5 Unità Operative di Oculistica (rispettivamente allocate nei Presidi Ospedalieri di Cesena, Faenza, Forlì, Ravenna e Riccione), 4 Unità Operative di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-Facciale (rispettivamente allocate nei Presidi Ospedalieri di Cesena, Forlì, Ravenna con articolazione a Faenza, e Rimini) , e di una Unità Operativa di Chirurgia Maxillo-Facciale, allocata presso il Presidio Ospedaliero di Cesena.
Nella seduta, essendo giunti a scadenza i mandati di Guido Pedrelli, che ha presieduto la Fondazione dal 2017, l'Assemblea ha rinviato la nomina del Presidente dell'Assemblea dei Soci, perché nessun candidato ha raggiunto il quorum richiesto, e indicato Roberto Graziani quale proprio candidato a ricoprire la carica di Presidente della Fondazione. Sarà poi competenza del Consiglio Generale, organo di indirizzo, procedere nella prossima riunione alla nomina del Presidente della Fondazione e degli altri componenti del Consiglio di Amministrazione.
Roberto Graziani, cesenate 59enne, è alla guida dell'omonima azienda che opera nel packaging, presente in una quarantina di Paesi in tutto il mondo.
Roberto Graziani, dopo la votazione, ha ringraziato l'Assemblea per la fiducia che gli ha accordato, ha richiamato i meriti del Presidente uscente Guido Pedrelli e del Vice Presidente Stefano Bernacci. Ha poi sottolineato che sarà suo impegno, qualora che il Consiglio Generale recepisca la sua candidatura a Presidente, individuare prospettive e strategie future affinché la Fondazione possa riprendere a pieno titolo la propria funzione a sostegno della comunità locale. In particolare condividendo con imprese, associazioni e sindacati, la progettazione di un nuovo sistema di welfare locale e promuovendo azioni a sostegno della progettualità delle associazioni di volontariato in aiuto delle famiglie e delle persone in difficoltà.
Roberto Graziani, ha proseguito ricordando che la natura di "soggetto terzo" della Fondazione, dato che i propri Organi sono costituiti dai rappresentanti della società civile cesenate, costituisce una peculiarità e una ricchezza affinché ognuno abbia rappresentanza per concorrere a definire l'indirizzo della Fondazione per il benessere della collettività.
Il Presidente uscente Guido Pedrelli ha rivolto un saluto e un ringraziamento all'Assemblea, ha richiamato brevemente la storia recente della Fondazione, le problematiche affrontate e le difficili decisioni che è stato necessario assumere. Ha ringraziato, infine, la FOR e Crédit Agricole per aver assicurato il sostegno necessario a superare un periodo particolarmente critico della vita della Fondazione.
Infine, ha espresso pieno apprezzamento e condivisione per la scelta della persona di Roberto Graziani e infine ha rivolto un ringraziamento particolare a tutti i soci, ai componenti del Consiglio Generale, del Consiglio di Amministrazione e del Collegio dei Revisori e al personale per il sostegno continuo e unitario sempre assicurato nei 2 anni della sua permanenza alla presidenza della Fondazione.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.