Lanfranco Giovanni

Parma, 1582 - Roma, 1647

Allievo di Agostino Carracci a Parma, nel 1602 Lanfranco è inviato dal duca Ranuccio I Farnese a Roma presso Annibale Carracci nella cui bottega completa la propria formazione. Lavora per l'alta aristocrazia nobiliare ed ecclesiastica: i Farnese, il cardinale Alessandro Peretti Montalto, il cardinale Scipione Borghese, la famiglia Mattei e i potenti ordini religiosi. A parte un breve ritorno in Emilia nel 1612, la sua attività si svolse tra Roma e Napoli dove eseguì tanto dipinti quanto affreschi. Fu tra i primi pittori di Roma, e le sue opere raggiunsero numerose città italiane.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.