Suicidio di Cleopatra

olio su tela, cm. 125 x 102,8

Anche in ragione del sostenuto livello qualitativo, questo dipinto segna il momento di maggior vicinanza stilistica di Brusasorci alla Maniera affermatasi a Mantova grazie alle iniziative di Giulio Romano, oltre che di appassionata partecipazione alla cultura archeologica qui trasparente nella ripresa del modello plastico del Laocoonte scoperto a Roma agli inizi del Cinquecento. E' molto probabile che questo dipinto sia stato eseguito nel 1552 o subito dopo, quando intensa era ancora la suggestione della pittura di Giulio Romano.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.