Scena di convito all'aperto

olio su tela, cm. 157 x 108

Apparso sul mercato antiquario americano con dubitativo riferimento al pittore bolognese Antonio Beccadelli, è stato acquisito dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Cesena per la Galleria dei dipinti antichi nel 2007 in ragione della sua indubbia autografia e per gli esiti qualitativi che bene esemplificano le operazioni di connubio culturale sperimentate dall’artista. L’abbinamento più pertinente sollecitato da questo dipinto è con l’analoga scena di pittoresco convito nel citato dipinto del Collegio dei Fiamminghi, con lo scherzo all’ubriaco addormentato sullo sfondo crespiano di un muro macchiato, segnato diagonalmente dall’ombra.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.