Santa Caterina d'Alessandria e il miracolo della ruota

olio su tela, cm. 140 x 98

Questo dipinto, il cui soggetto presenta un significativo episodio della vita della santa, quando uno strumento di martirio, una ruota, andò in pezzi colpendo i carnefici, illustra efficacemente il fermento culturale che contraddistinse la bottega del maestro. La composizione, ricca di figure, rinvia a modelli del manierismo romano; ma l'illuminazione astratta è tipica della cultura internazionale di Calvaert che guardò con attenzione alla raffinata e delicata pittura per velature degli artisti attivi tanto in Fiandra quanto alla corte imperiale di Praga. Fu eseguito verosimilmente alla fine del Cinquecento.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.