Pietà

olio su tela, cm. 198,5 x 147

Questo dipinto raffigurante la Pietà è provvisto della firma e della data di esecuzione, 1614. Allora Lanfranco, da poco rientrato a Roma, si trovava a competere con temibili concorrenti suoi conterranei, quali Guido Reni e Domenichino. In questo dipinto è evidente l'omaggio all'invenzione di Annibale Carracci compiutamente espressa nella pala ora al Louvre con la Pietà ed i santi Francesco e Maria Maddalena eseguita per la cappella Mattei in San Francesco a Ripa a Roma; nello stesso tempo l'artista vi ha operato il recupero della tenerezza sentimentale di Correggio in un contesto naturalistico caratterizzato da un luminismo contrastato, per effetto delle novità del tempo.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.