Paesaggio con figure e quinte d'alberi

olio su tela, cm. 148 x 196

Attribuito al pittore piemontese settecentesco Giuseppe Antonio Pianca, il dipinto è da ricondurre all’ambiente bolognese di fine Seicento e da porre in relazione con i tre grandi paesaggi delle Collezioni Comunali d’Arte di Bologna che sono stati riferiti a Giuseppe Maria Crespi e ad Antonio Giovanni Peruzzini, e ancor più direttamente ad alcuni dipinti che si rivelano del medesimo autore come il Paesaggio con ruscello e il Paesaggio con quinta d’alberi presso l’Opera Pia dei Poveri Vergognosi di Bologna, oppure le due Battaglie della Pinacoteca Nazionale di Bologna, già nella collezione Zambeccari nel cui inventario del 1796 sono ricordate come del Borgognone.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.