Morte della Vergine

olio su tela, cm. 91 x 71,5

Questo dipinto, quasi certamente identificabile con un'opera eseguita per il conte Fava, è stato considerato uno dei più intensi dell'artista ormai trentenne, al colmo delle possibilità espressive. Vi si intravedono i nobili modelli della tradizione emiliana, da Simone Cantarini a Guido Reni fino a Ludovico Carracci. E' riferibile ai primi anni del Settecento.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.