Angelica si sottrae a Ruggero con l'incantesimo dell'anello

olio su tela, cm. 114,5 x 158

L'episodio è tratto dall'Orlando Furioso dell'Ariosto: Angelica, salvata dagli assalti del mostro marino e condotta da Ruggero in una amena radura, si sottrae alle seduzioni amorose dell'eroe inghiottendo l'anello che la renderà invisibile. Autore dell'opera è il più fedele interprete della pittura di Guido Reni, il pittore bolognese Giovanni Andrea Sirani che qui consegue uno dei risultati qualitativamente più apprezzabili della sua produzione, da confrontare con Rebecca ed Eleazaro di Palazzo Pitti, per lungo tempo creduto di Guido Reni. Eseguito attorno alla metà del Seicento, preannuncia lo stile della celebre figlia, la pittrice Elisabetta Sirani.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.