Zaganelli Francesco

Cotignola, 1460/70 ca. - Ravenna, 1532

Protagonista della cultura artistica in Romagna tra Quattrocento e Cinquecento, è responsabile, con il fratello Bernardino, di una fiorente bottega che fornisce pale d'altare, quadri di devozione e ritratti a un'area che dalla Romagna si estende al Montefeltro, con invio di opere pubbliche a Parma, a Pavia e nel Mantovano. Con il fratello Bernardino firma dipinti a partire dal 1499, come rivelano il Cristo alla colonna di Hampton Court e una pala già a Cotignola e ora nella Pinacoteca di Brera. Sciolta la società, si trasferisce nel 1513 a Ravenna dove, scomparso Nicolò Rondinelli allievo di Giovanni Bellini, la sua pittura sensibile alla lezione degli artisti nordici presenti nel Veneto e nell'area settentrionale, tra i quali Albrecht Dürer, si afferma fino ai primi anni trenta in un contesto recettivo che non contrappone sostanziali alternative.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.