Vermiglio Giuseppe

Milano?, 1587 ca. - ? dopo il 1635

Vermiglio è ripetutamente documentato a Roma tra il 1604 ed il 1619. L'unica opera certa di quel periodo è rappresentata dalla Incredulità di San Tommaso (1612) della chiesa di San Tommaso in Vincis che mostra l'adesione alla cultura caravaggesca. Meglio nota è invece la produzione al rientro in Lombardia e in Piemonte, a partire dalla Adorazione dei Magi del 1622 ora presso la Pinacoteca di Brera che segna l'inizio di una progressiva riconciliazione con la tradizione artistica settentrionale.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.