Sirani Elisabetta

Bologna, 1638-1665

Figlia di Giovanni Andrea Sirani, Elisabetta fu, già ai suoi tempi, pittrice di grande celebrità. Il suo studio era frequentato dalla nobiltà bolognese e dai potenti di passaggio, oltre che dai viaggiatori italiani e stranieri. La sua attività dovette essere caratterizzata da ritmi molto intensi, a maggior ragione se si considera che la sua esistenza fu improvvisamente troncata a ventisette anni. L'elenco delle sue opere è riportato dall'affezionato biografo, il conte bolognese Carlo Cesare Malvasia.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.