Pittore di Filippo Guastavillani

notizie nella seconda metà del sec. XVI

"Pittore di Filippo Guastavillani" è il nome convenzionale con il quale viene indicato l'autore della pala con l'Annunciazione e degli affreschi che ornano la cappella e vari ambienti della Villa Guastavillani nei pressi di Bologna, commissionati dal cardinale Filippo Guastavillani le cui fortune furono notevolmente incrementate all'elezione al soglio pontificio del bolognese Ugo Boncompagni con il nome di Gregorio XIII. Lo stile michelangiolesco di questo artista bolognese, sensibile agli insegnamenti di Pellegrino Tibaldi e di Orazio Sammachini, ebbe modo di svilupparsi oltre i limiti cronologici dell'attività di questi ultimi, tanto da valicare il nuovo secolo e affiancare l'affermazione dei Carracci, riflettendo posizioni di retroguardia; una personalità dell'ambiente tardo-manieristico che si affianca a Bernardino Baldi, a Tiburzio Passerotti, a Francesco Cavazzoni e a Giulio Morina nel comune progetto conservatore di assicurare continuità alla tradizione cinquecentesca.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.