Maestro di Marradi

attivo in Toscana nell'ultimo quarto del XV secolo e agli inizi del XVI secolo

Con il nome convenzionale di "Maestro di Marradi" la critica ha indicato l'autore di una serie di dipinti conservati nella pieve di Badia del Borgo presso Marradi nei quali si riflette la cultura figurativa toscana di fine Quattrocento dominata dalle personalità di Domenico Ghirlandaio e di Sandro Botticelli, oltre che di Pietro Perugino. Marradi è un piccolo centro sugli Appennini posto lungo la strada che congiunge Faenza e Borgo San Lorenzo, via di comunicazione che favorì scambi commerciali ed artistici tra il versante romagnolo e quello toscano.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.