Gandolfi Gaetano

San Matteo della Decima, Bologna 1734 - Bologna, 1802

Allievo di Ercole Lelli a Bologna, frequentò l'Accademia Clementina. Approfondì lo studio della tradizione artistica bolognese e, grazie ad un soggiorno veneziano nel 1760, anche lo studio della celebre tradizione pittorica veneziana. L'abilità prodigiosa dell'artista si esprime nelle decorazioni di alcuni importanti palazzi e chiese bolognesi, ma è soprattutto nelle numerose pale d'altare, nei dipinti di soggetto mitologico, nei bozzetti, nelle piccole tele di carattere devozionale che si esprime la sua generosa vena inventiva. La sua produzione prosegue senza sosta fino alla morte, nel 1802, con dipinti di destinazione ecclesiastica ed altri richiestigli da ambienti collezionistici, con disegni e incisioni, affiancato per qualche tempo dal figlio Mauro.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.