Filippo da Verona

notizie nel primo quarto del XVI secolo

Attorno alla pala della Pinacoteca di Fabriano con La Madonna, il Bambino e santi, firmata e datata 1514, la critica ha raggruppato alcuni dipinti stilisticamente omogenei che hanno restituito l'immagine di un artista itinerante, di origine veronese, che i documenti svelano attivo anche a Savona nel 1515 e a Rieti nel 1522. Il linguaggio figurativo ne denuncia tuttavia la formazione padana, frutto soprattutto di contatti con l'ambiente cremonese e con i pittori più irregolari dell'area emiliana e romagnola.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.