Filippi Sebastiano detto il Bastianino

Ferrara, 1532 ca. - 1602

Sebastiano Filippi detto il Bastianino dovette formarsi, come il fratello Cesare, nella bottega del padre, Camillo Filippi, e dare avvio ad una produzione autonoma nei primi anni Cinquanta. Più avanti declinerà la cultura figurativa ferrarese in chiave programmaticamente michelangiolesca. Costante è nella sua pittura il riferimento alla cultura veneta. Negli anni della maturità si rafforzano le suggestioni di Jacopo Bassano e di Palma il Giovane, ma più ancora incidono sulle scelte formali dell'artista gli esiti estremi del processo di dissoluzione formale perseguito dal vecchio Tiziano.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.