Brusasorci Domenico Riccio detto il

Verona, 1515 ca. - 1567

Recenti studi hanno riconosciuto l'importante funzione svolta da questo pittore nelle relazioni artistiche tra alcune città del Veneto e della Lombardia alla metà del Cinquecento. Nel giro di pochi anni Brusasorci fu attivo a Trento, a Mantova, dove ricevette incarichi dal cardinale Gonzaga insieme al giovane Paolo Veronese, a Battista del Moro e a Paolo Farinati, a Vicenza, dove affrescò palazzi progettati da Palladio, ed infine a Verona, città nella quale svolse in prevalenza la sua attività eseguendo affreschi nei palazzi nobiliari e pale per le chiese più importanti.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.