Bazzi Giovanni Antonio detto il Sodoma

Vercelli, 1477 – Siena, 1549

Si formò nella bottega di Martino Spanzotti in stretto rapporto con la cultura leonardesca milanese. Si trasferì presto nell'Italia centrale. Nel 1503 è documentato nei pressi di Pienza. A parte alcuni anni trascorsi a Roma, dove lavorò nelle Stanze Vaticane e nella villa dei banchieri Chigi - la famiglia senese che gli assicurò un'autorevole protezione -, svolse la sua attività in Toscana, in particolare a Siena, oltre che a Piombino e a Pisa.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.