Arcangelo di Jacopo del Sellaio

Firenze, 1477/78 - 1530

Recenti studi hanno ricondotto le opere convenzionalmente accorpate per affinità stilistica sotto la denominazione di "Maestro del tondo Miller", un pittore molto vicino a Jacopo del Sellaio, al figlio di questi, Arcangelo, in ragione della coincidenza degli elementi formali di quel gruppo con la predella eseguita appunto da Arcangelo di Jacopo del Sellaio a completamento della Pietà e Santi dipinta dal padre per la chiesa di San Frediano a Firenze, ora nota per sola riproduzione fotografica.

Questo sito utilizza cookie per ottimizzare l'esperienza di navigazione dei visitatori. Clicca ok per continuare a fruire dei contenuti ai sensi del dlgs 69/2012 e 70/2012. Per saperne di più leggi la pagina dedicata alla Normativa sulla Privacy.